loader

Chiesa di San Martino VEDUGGIO gennaio 17, 2015

Il recupero dei prospetti della Chiesa di San Martino Vescovo Il progetto di resturo del prospetto principale della chiesa di S. Martino Vescovo prevedeva il recupero degli apparati decorativi delle superfici esterne, in corrispondenza di elementi architettonici e 
campiture originali. Le superfici architettoniche prima dell’intervento (modanature,
elementi lapidei, intonaci) risultavano totalmente ridipinte. Tale intervento era stato eseguitoa cavallo degli anni ’80 del novecento e occultava il naturale aspetto del materiale lapideo e dell’intonaco originale con uno strato di tonachino a base…

Ossario dei Caduti Svizzeri SAN GIULIANO MILANESE gennaio 17, 2015

Conservazione dell’OSSARIO Il progetto di restauro prevedeva il recupero del manufatto, e la ricostruzione del protiro, crollato in seguito ad un sinistro. L’intervento era mirato al risanamento delle superfici esterne ed interne, alla sistemazione delle coperture e alla predisposizione del sito in vista del cinquecentenario della commemorazione della BATTAGLIA DEI GIGANTI, svolta in questi luoghi nel 1515 e conclusasi con la disfatta dell’esercito svizzero. Il report restituisce le fasi salienti dell’intervento, in particolare in merito alla ricostruzione del protiro, avvenuta…

Facciata di San Francesco di Paola MILANO gennaio 17, 2015

Il recupero dei prospetti della Chiesa di San Francesco di Paola L’intervento si è concentrato sul recupero, del carattere tardo ottocentesco dell’edificio (così come progettato dall’Ing. Emilio Alemagna nel 1889), e lo ha fatto recuperando le finiture presenti sotto gli strati che sono stati aggiunti nel corso del restauro del 1993: lo strato di ridipintura ambrato delle paraste è stato rimosso per recuperare il colore dell’impasto del cemento decorativo (tono rosato intenso), lo strato ad intonachino con tinta verdastra degli sfondati…

Palazzo Landriani MILANO gennaio 17, 2015

Il recupero dei prospetti del Palazzo Landriani Nell’ambito del progetto di recupero e riutilizzo del complesso denominato Palazzo Landriani, è stato possibile recuperare e restaurare parte degli apparati decorativi che impreziosivano le superfici esterne del palazzo, in corrispondenza di elementi architettonici e campiture originali. La restituzione delle superfici decorate a permesso la lettura e l’identificazione dei vari stili, adottati nelle epoche che si sono succedute dal XV secolo al XIX secolo, caratterizzati da soggetti decorativi architettonici: inquadrature, cornici e figure….

© Restauratore Eros Zanotti - Iscrizione albo artigiani n°410910 - Att.ne SOA OS2A Classifica 2° n°10856AL/23/00